TEATRO VERDI PORDENONE: INVERNO – PRIMAVERA 2022

TEATRO VERDI PORDENONE: INVERNO – PRIMAVERA 2022

PORDENONE- Quando sta per calare il sipario sulla programmazione artistica 2021 (ultimo appuntamento martedì 21 dicembre con il nuovo progetto del soprano Laura Catrani dedicato a Dante, “Vox in bestia”) il Teatro Verdi di Pordenone annuncia il ricco cartellone 2022, che accompagnerà il pubblico da gennaio a maggio, per poi proseguire con una nuova stagione estiva. «La risposta del pubblico ha regalato al Verdi un avvio di Stagione nel segno concreto della ripartenza e dell’ottimismo per le sorti dello spettacolo dal vivo – rileva il Presidente Giovanni Lessio -: da parte nostra abbiamo adesso l’obiettivo di mantenere alto l’interesse degli appassionati con proposte artistiche sempre originali e di qualità, tra ospitalità di prestigio e progetti pensati e commissionati appositamente da e per il Teatro di Pordenone». Sul palco del Verdi per il nuovo anno ancora nomi illustri della prosa, della musica e della danza – sempre a firma dei consulenti Natalia Di Iorio e Maurizio Baglini – con prime regionali, ed esclusive assolute. L’apertura della Stagione musicale 2022 è affidata a due leggende del concertismo mondiale: la pianista portoghese Maria João Pires, al Verdi insieme all’ensemble I Virtuosi Italiani (19 gennaio) e uno tra i più grandi pianisti di sempre, Maurizio Pollini (26 gennaio). Sorprendente rivisitazione del Barocco nel concerto del 13 febbraio con il controtenore Raffaele Pe mentre I Solisti Aquilani approderanno al Verdi il prossimo 30 marzo. In primavera anche il concerto con il flautista Roberto Fabbriciani e l’interprete live electronics Alvise Vidolin. I nuovi appuntamenti con la grande danza porteranno a Pordenone la compagnia americana Alonzo King Lines Ballet e Aterballetto. Di scena anche la lirica, con il nuovo Rigolettodel Teatro Lirico di Trieste: sul podio Valerio Galli, uno dei più interessanti nuovi talenti della direzione d’orchestra. La nuova Stagione di Prosa presenta titoli del più interessante repertorio italiano ed europeo con un programma – in tutto 17 proposte di cui ben 10 in esclusiva – articolato in diversi percorsi: Prosa, Nuove Scritture e Tra Letteratura e Teatro, quest’ultimo con proposte che esplorano la parola scritta attraverso la letteratura e la poesia in una collaborazione con Fondazione Pordenonelegge che vedrà la presenza di attori del calibro di Fabrizio Gifuni e Sonia Bergamasco. Sul palco del Verdi sfileranno grandi nomi della scena come Glauco Mauri, Massimo Dapporto, Ascanio Celestini (il suo Museo Pasolini rientra in un più ampio progetto del Verdi per il centenario della nascita del poeta di Casarsa), Elio Germano, Alessandro Gassmann e Massimiliano Gallo e grandi protagoniste al femminile: dalle registe Andrée Shammah, Serena Sinigaglia, Lisa Ferlazzo Natoli, ad attrici di diverse generazioni e temperamento come Stefania Rocca, Ambra Angiolini, Arianna Scommegna, Susanna Marcomeni, fino alle giovanissime Paola Giannini, Marina Occhionero, Emilia Scarpati Fanetti. La Compagnia Finzi Pasca incanterà il pubblico con lo spettacolo “cult”, Icaro, in esclusiva a inizio maggio. Per la prima volta al Verdi anche i pluripremiati performer della Compagnia dei Gordi con l’innovativo spettacolo “Sulla morte senza esagerare”. Il compito di aprire la sezione Prosa spetterà, a Piazza degli eroi (8 e 9 gennaio), firmato dal regista Roberto Andò con due fuoriclasse delle scene, Renato Carpentieri e Imma Villa.

Apertura delle prevendite da sabato 18 dicembre, con agevolazioni per gli abbonati della prima parte di Stagione e speciali “buoni regalo” natalizi. tel 0434 247624

REGOLAMENTO STRAORDINARIO A FRONTE DELL’EMERGENZA DA COVID-19

L'accesso a Teatro è consentito con "Green pass rafforzato" e mascherina FFP2.

Si invita il cortese pubblico ad arrivare con congruo anticipo.

Grazie per la collaborazione