TEATRO VERDI: NUOVA STAGIONE INVERNO – PRIMAVERA 2022

TEATRO VERDI: NUOVA STAGIONE INVERNO – PRIMAVERA 2022

MERCOLEDÌ 12 GENNAIO, I CONSULENTI ARTISTICI NATALIA DI IORIO E MAURIZIO BAGLINI INCONTRANO GLI SPETTATORI ALLE 18.00 IN SALA PROVE “SPAZIO DUE”

ATTESO VENERDÌ 14 GENNAIO ALLE 20.30 IN ESCLUSIVA REGIONALE LO SPETTACOLO CULT DI UN ARTISTA DALLO STILE UNICO E PERSONALISSIMO: IL PREMIO UBU DANIO MANFREDINI PROPONE IL SUO “AL PRESENTE”, AL CENTRO DELLO SPETTACOLO LA MENTE UMANA E LA SUA DIMENSIONE OSCURA E INAFFERRABILE.

PORDENONE- Il cartellone 2022 del Teatro Verdi di Pordenone, denso di grandi proposte artistiche e nomi illustri della prosa, della musica e della danza, tra prime regionali ed esclusive assolute. sarà presentato ufficialmente al pubblico domani, mercoledì 12 gennaio, dai consulenti artistici Natalia Di Iorio e Maurizio Baglini che incontreranno gli spettatori alle 18.00 in sala prove “Spazio Due”.

Il cartellone, inaugurato ufficialmente nei giorni scorsi da due fuoriclasse della scena teatrale italiana come Renato Carpentieri e Imma Villa, prosegue con un’attesa esclusiva regionale: venerdì 14 gennaio alle 20.30 spetta al Premio UBU Danio Manfredini salire sul palco del Verdi con il riallestimento di “Al presente”, spettacolo “cult” di un artista unico, dal personalissimo stile, uno dei rari Maestri in cui diverse generazioni del teatro si possono riconoscere.
È una carriera fuori dall’ordinario quella di Manfredini, artista a tutto tondo per il mirabile uso dei mezzi espressivi e per la poetica riflessione sulla marginalità e la diversità, il fil rouge del suo percorso artistico. “Al Presente” è uno spaccato della mente e della sua inafferrabilità. In scena un uomo e il suo doppio: una parte è immobile, assorta, riflessiva, una parte è inquieta e si identifica con i fantasmi che popolano la sua mente.

Ad inaugurare il cartellone musicale 2022 sarà, invece, la Maratona Beethoven – Listz: domenica 16 gennaio a partire dalle 11.30 e fino alle 21.00 in programma questo progetto monumentale con l’integrale delle nove Sinfonie di Beethoven trascritte da Liszt, rivoluzionario virtuoso del pianoforte. Si tratta di un’occasione unica per ascoltare nell’arco di un’intera giornata, l’integrale delle nove Sinfonie nella trascrizione pianistica del compositore ungherese. Ai nove pianisti di fama internazionale che si alternano nell’esecuzione – Michele Campanella, anche ideatore del progetto, Monica Leone, Roberto Plano, Massimiliano Damerini, Stefania Cafaro, Paolo Marzocchi, Maurizio Baglini, Marco Vergini, Claudio Curti Gialdino – il compito di realizzare il dettato originale.

Prevendite di biglietti e abbonamenti in corso presso la biglietteria, tel 0434 247624

REGOLAMENTO STRAORDINARIO A FRONTE DELL’EMERGENZA DA COVID-19

L'accesso a Teatro è consentito con "Green pass rafforzato" e mascherina FFP2.

Si invita il cortese pubblico ad arrivare con congruo anticipo.

Grazie per la collaborazione