CONCERTO PER LA PACE

CONCERTO PER LA PACE

Ingresso gratuito con prenotazione

Gallery

Ingresso gratuito con prenotazione

Ludwig van Beethoven, Sinfonia n. 9 in Re minore op. 125


soprano Annamarie Kremer
mezzosoprano Anna Maria Chiuri
tenore Jason Kim
basso Viktor Shevchenko

Orchestra e Coro Teatro Comunale di Bologna
Maestro del Coro Gea Garatti Ansini
Direttrice Oksana Lyniv

La sinfonia che segna uno spartiacque nella storia della musica proposta per un concerto che ha un chiaro messaggio di pace e di progresso civile: il primo pezzo, anzi capolavoro, destinato all’Umanità, composto da Beethoven nel 1824, proposto a Pordenone con interpreti di eccezione e dall’altissimo valore simbolico se contestualizzati nell’attualità.

Podio ucraino al femminile con un primato invidiabile: Oksana Lyniv è la prima donna ad aver diretto al Wagner Festispiel di Bayreuth, fra i molti meriti artistici che ha già raccolto.

Il Coro e l’Orchestra provengono da uno dei Teatri più blasonati al mondo, il Comunale di Bologna, un Teatro che vanta nella propria storia numerose prime esecuzioni e direzioni musicali ormai passate alla storia: Christian Thielemann, Riccardo Chailly, Daniele Gatti.

Da sottolineare l’internazionalità delle voci soliste: un cast di solisti realmente internazionale formato da voci conclamate nei diversi ruoli assegnati dal genio di Beethoven nel Finale, il celeberrimo “Inno alla Gioia” concepito da Beethoven sull’Ode di Schiller.

La Sinfonia n.9 op. 125 di Beethoven è il vero spartiacque della storia della musica sinfonica: ci sarà sempre un prima ed un dopo “Nona di Beethoven”.

Musica scritta per l’universo, il cosmo, l’umanità: rapporto indissolubile fra musica e vita.

Un grande evento a ingresso libero, voluto fortemente dal Teatro in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Pordenone, per abbracciare idealmente e sostenere insieme alla cittadinanza le popolazioni colpite dalla guerra.

In vista del concerto, già dal 9 giugno e fino a inizio settembre, sarà attivata dal Teatro una campagna di sottoscrizione fondi in collaborazione con la Croce Rossa Italiana di Pordenone e del Friuli Venezia Giulia: un progetto lanciato dal Verdi per sostenere in modo diretto i giovani colpiti dalla guerra in Ucraina, in particolare con l’attivazione di Borse di Studio culturali da poter utilizzare, anche all’estero, per la propria formazione.