TRIO METAMORPHOSI

TRIO METAMORPHOSI
Informazioni

Mauro Loguercio violino
Angelo Pepicelli pianoforte
Francesco Pepicelli violoncello

Programma:
Fabio Vacchi (1949), Orna buio ciel
Robert Schumann (1810-1856), Trio n. 2 in fa maggiore op. 80
​Robert Schumann (1810-1856), Trio n. 1 in re minore op. 63

Introduzione di STEFANO CATUCCI (Rai Radio 3)

Informazioni

Trio Metamorphosi: nome che vuol essere un inno al processo continuo di cambiamento, così necessario in ambito artistico. E che intende sottolineare il processo di crescita di un complesso cameristico mai schiavo dell’abitudine, anzi, sempre pronto a mettersi in gioco con la volontà di creare prospettive di unicità in ogni performance. I tre musicisti vantano, oltre ai dieci fruttuosi anni insieme nel Trio Modigliani, anche altre precedenti esperienze cameristiche di primissimo piano: in duo (violoncello e pianoforte), in quartetto d’archi, nonché collaborazioni con artisti del calibro di Nikita Magaloff, Maria Joao Pires e Antonio Meneses. Si sono esibiti in numerose fra le sale più prestigiose del mondo, dalla Philharmonie di Berlino al Teatro alla Scala di Milano, dalla Salle Gaveau di Parigi alla Suntory Hall di Tokyo, dalla Carnegie Hall di New York al Coliseum di Buenos Aires. Presentano in programma oltre a due esemplari composizioni di Schumann, un brano di Fabio Vacchi, noto al grande pubblico per la colonna sonora di molti film di Ermanno Olmi, da “I cento chiodi” a “Il mestiere delle armi” (David di Donatello 2002 come miglior colonna sonora).