R-EVOLUTION: Alan Friedman

Effetto Biden: Europa/USA, che mondo farà?

R-EVOLUTION: Alan Friedman

“Il nostro lungo incubo nazionale è finito”: così nel 1974 Gerald Ford commentava la fine della presidenza Nixon, dopo le dimissioni per lo scandalo Watergate, e l’inizio del suo mandato. In un recente editoriale Alan Friedman ha fatto sua questa quote, non appena i risultati delle elezioni USA 2020 hanno reso evidente la vittoria di Joe Biden. Ma quasi due mesi lo separano ancora dalla cerimonia ufficiale di insediamento alla Casa Bianca: come si prospettano i prossimi 60 giorni verso l’Inauguration Day? Joe Biden potrà davvero essere il presidente di tutti gli americani, come ha promesso? A queste e altre domande Alan Friedman risponde nel primo incontro di R-evolution 2020, Digital edition.

Alan Friedman, statunitense, è giornalista esperto di economia e politica, conduttore televisivo e scrittore. È stato giovanissimo collaboratore dell’amministrazione del presidente Jimmy Carter, quindi corrispondente del Financial Times, inviato dell’International Herald Tribune, editorialista del Wall Street Journal. Fra i suoi saggi Ammazziamo il GattopardoPremio Cesare Pavese e My Way. Berlusconi si racconta a Friedman, da cui ha realizzato il documentario distribuito da Netflix in tutto il mondo. Con Newton Compton ha pubblicato nel 2019 Questa non è l’Italia e prima ancora Questa non è l’America